loader image

L’allenamento degli addominali è senz’altro una delle prime preoccupazioni di chi tiene al proprio aspetto fisico soprattutto in previsione della prova costume, ma è anche molto importante ai fini di una corretta postura, della stabilità del Core, della respirazione e sostegno degli organi interni.

Proprio alla luce del fatto che è argomento d’interesse di molti, però, tanti “improvvisati del mestiere” parlano di allenamenti specifici per gli “addominali alti” e gli “addominali bassi” raccogliendo il consenso di molti nonostante la fantasiosa invenzione…

Perché si tratta di un’invenzione?! La risposta è nell’anatomia umana: il retto dell’addome è un unico muscolo che origina dallo sterno e si inserisce sul pube.

E’ un muscolo poligastrico ovvero ha più intersezioni tendinee che evidenziano gli epigastri (la classica tartaruga) ma è comunque un solo muscolo, le quali fibre vengono attivate sempre tutte insieme.

Di conseguenza non esistono esercizi che reclutino un “compartimento” piuttosto che un altro….il muscolo viene interamente reclutato ogni volta. Due sono le domande che sicuramente ora vi starete ponendo…

La prima: Come mai allora in certi esercizi “brucia” più la parte superiore che quella inferiore e viceversa? Questo accade perché in numerosi esercizi classificati come allenanti per l’addome vengono reclutati anche i muscoli flessori della coscia, trai quali, il più importante l’Ileo-psoas.

Una corretta esecuzione del crunch inverso, ad esempio, vede l’anca flessa a 90°, in modo tale da non reclutare tali muscoli. La seconda domanda sarà: Come mai allora la “tartaruga” è più visibile nella parte superiore che in quella inferiore? La risposta è la presenza dello strato adiposo che va a depositarsi proprio nella parte inferiore.

Dunque, se il vostro obbiettivo è sfoggiare la tartaruga in spiaggia l’unica via per raggiungerlo è combinare un buon allenamento mirato per i vostri addominali con una corretta alimentazione: solo eliminando lo strato adiposo la vedrete finalmente comparire !!

 

#LoveMyself

Powered by LM SCUOLACCADEMICA