Affrontiamo un argomento abbastanza controverso, soprattutto quando si parla di allenamento online: avete notato che molto spesso gli allenamenti proposti sono privi di una parte iniziale di riscaldamento ?

Oggi spieghiamo perché il riscaldamento è fondamentale per la pratica di qualsiasi disciplina, con qualsiasi obiettivo (forza, tonificazione, dimagrimento..), a tutti i livelli e a tutte le età.

Facciamo innanzitutto chiarezza: cos’è il riscaldamento?

E’ l’insieme di esercizi che costituiscono la fase iniziale di una seduta di allenamento, atti a creare una condizione corporea ottimale e fondamentali per evitare il rischio di infortunio.

Cosa accade al nostro corpo nella fase di riscaldamento?

La serie di esercizi che costituiscono la fase pre-workout hanno il compito fondamentale di innalzare la temperatura corporea, centrale e periferica; contemporaneamente avvengono altri meccanismi come l’attivazione del sistema cardio-circolatorio e respiratorio; inoltre essi contribuiscono a migliorare l’elasticità, la coordinazione e preservano la salute delle articolazioni grazie a una maggiore secrezione di liquido sinoviale all’interno della capsula articolare.

L’innalzamento della temperatura corporea è il meccanismo che dona elasticità ai tessuti dei muscoli, in questo modo li preserva dai danni da contrazione improvvisa e non controllata e al tempo stesso li rende più efficienti nella contrazione stessa; infatti basta un aumento di 2° per generare una prestazione migliore del 7%, mentre 1° corrisponde a un miglioramento di circa il 5%.

Ogni tipologia di allenamento chiaramente prevede un riscaldamento idoneo alla pratica ma tutti presentano dei principi comuni.

Innanzitutto è importante non confondere il riscaldamento con lo stretching che anch’esso è necessario eseguire quando i tessuti sono caldi e attivi, in secondo luogo, ma non per importanza, esso deve essere calibrato in modo tale da non risultare né troppo superficiale e frettoloso (non sufficiente), né troppo lungo e intenso tale da causare un eccessivo affaticamento.

Ed è qui che entra in gioco il ruolo dell’allenatore, che conosce i principi e i meccanismi che sono alla base dell’allenamento e del funzionamento del corpo umano, andando così da una parte a prevenire il rischio di infortunio, dall’altra a programmare un riscaldamento efficace e idoneo all’allenamento in termini di obiettivi e performance.

Chi trascura o addirittura omette la fase di riscaldamento lo fa per diversi motivi: mancanza di tempo, sensazione di sprecare energia da dedicare all’allenamento, scarsa preparazione sul funzionamento del corpo umano e, non da ultimo, il famoso “fai da te” che poco ha a che fare con la qualità che può fornire un professionista del settore.

Quando scegliamo come allenarci, che sia in presenza, ma soprattutto quando scegliamo di seguire delle lezioni online, assicuriamoci di affidarci ad un professionista, di seguire un programma adatto al nostro stato di fitness e ai nostri obiettivi tenendo sempre a mente che il nostro corpo è la nostra casa, il bene più prezioso che abbiamo.

 

 

 

Powered by LM SCUOLACCADEMICA
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x